ORGANI STATUTARI

CONSIGLIO DIRETTIVO dell’Associazione PIANETA HANDICAP

PRESIDENTE  Leda Bonaguro – dal 28 settembre 2016

VICEPRESIDENTE  Gabriella Roccato  -dal 28 settembre 2016

CONSIGLIERE   Hankai Zhulietha  -dal 28 settembre 2016

CONSIGLIERE   Patrizio Zanella   – dal 17 aprile 2018

CONSIGLIERE  Lucia Navaro  – dal 17 aprile 2018

REVISORI DEI CONTI

PRESIDENTE  Giulio Casarotto

COMPONENTE Patrizia Frigati

COMPONENTE Rosanna Ferraresi

SOCI STORICI  INVITATI AI C.D.

Paolo Biasin

Marilena Gheller

 

 

Serata con ospiti preziosi e sensibili

IMG_3929Mercoledì 4 luglio, i ragazzi dell’appartamento “Autonomia insieme a noi” hanno avuto il piacere e l’onore di ospitare a cena Don Silvio, parroco a Borsea, accompagnato da due parrocchiani.

La serata è trascorsa in un clima felice e disteso, tra presentazioni reciproche, racconti della quotidianità vissuta dai ragazzi ed importanti riflessioni donateci da Don Silvio e dai  nostri   gentili   ospiti.

Le cene del mercoledì costituiscono una simpatica ed importante occasione di conoscenza  e dal vivo ,della vita in appartamento, valutandone la crescita costante degli ospiti.

L’invito è aperto a tutti , in particolare  alle  persone sensibili !

IMG_3930

 

CREATIVITA’ TRA MUSICA E PITTURA

IMG_3873 IMG_3876 IMG_3877 IMG_3881 quadroCREATIVITA’ TRA MUSICA E PITTURA

Ecco un’altra bella occasione di divertimento e di crescita per gli ospiti dell’Appartamento Autonomia: tutti insieme a disegnare o dipingere, accompagnati  e suggestionati da musiche immortali.

Ed ecco nascere una gondola sotto l’effetto delle 4 stagioni di Vivaldi, nonchè  molti mari e molti cieli.

Sotto la guida esperta ed empatica di Federica, ecco ancora  un quadro a 4 mani, coloratissimo, che denota un atteggiamento solare nei riguardi della vita .

GRAZIE FEDERICA!

OSPITI PER UNA CENA ALL’APPARTAMENTO AUTONOMIA

Fin dall’inaugurazione del nuovo appartamento in via Degan , ossia dal 21 marzo 2016, abbiamo divulgato inviti per le cene del Mercoledì sera , allo scopo di far conoscere da vicino la realtà della vita in autonomia.

Per tali serate abbiamo predisposto un libretto ad hoc dove gli ospiti descrivono le loro impressioni ed emozioni , che  forse presto pubblicheremo sul sito , ovviamente senza i riferimenti personali di chi li ha espressi.

Rinnoviamo l’invito a telefonarci, a scriverci, insomma a contattarci , qualora magari siate incuriositi, ma finora non abbiate trovato il tempo o il coraggio di venire .

FORSE QUALCUNO HA PAURA DI METTERSI IN GIOCO?

 

FINALMENTE AGGIORNATO IL SITO !

Per una serie di concause, da oltre due anni il sito di PIANETA HANDICAP non è stato aggiornato .  Ci scusiamo con tutti , ma ora saremo molto solerti nel pubblicare le notizie che riguardano le nostre attività, cercando di metterci il più possibile in relazione con il mondo del volontariato . Grazie tante a Francesco Casoni del CSV per insegnarci con pazienza.

Grazie dell’attenzione e buona lettura.

Incontro a Castelmassa tra ceramica e mosaico

 A Castelmassa il gruppo del Laboratorio di ceramica “Le Farfalle”di Pianeta Handicap, ospitati da oltre dieci anni presso il Liceo B. Munari, ha ricevuto la gradita visita degli amici del “Mosaico’s friends” di Adria, guidati dalla presidente Adelia Portieri.

gruppo 2Complessivamente erano circa 40 le  persone che, tra utenti, volontari e familiari hanno vissuto un gioioso pomeriggio in compagnia , ricambiando  una precedente visita ad Adria avvenuta  lo scorso anno, con  visita delle Farfalle alla suggestiva cittadina di origine etrusca. Continua a leggere

CENA CON NOI!!!

E’ ancora attiva l’iniziativa dell’invito a cena del mercoledì, aperta a tutti coloro che volessero conoscere da vicino l’esperienza dell’autonomia in appartamento.

L’ormai ben noto progetto autonomia dell’associazione Pianeta Handicap “autonomia assieme a noi”, per inaugurare al meglio il nuovo appartamento in cui i ragazzi si sono trasferiti da poco, ha attivato l’iniziativa “a Cena con noi“. Quest’iniziativa mira ad integrare nel territorio e nella comunità la realtà del progetto aprendo le porte della casa alla città, previa prenotazione.

Il calore e la passione con cui i ragazzi si sono impegnati nell’ospitare le persone che per ora hanno preso parte alle serate è stato memorabile.

Dall’accoglienza al far sentire gli ospiti come fossero a casa propria, fino alla preparazione della cena;  i ragazzi hanno curano nel dettaglio la gestione della serata.

Questo tipo di esperienze permette quella che si potrebbe chiamare una “doppia esperienza”: da un lato i padroni di casa si sperimentano nell’ospitare e conoscere nuove persone mettendo in pratica quello che hanno appreso in questi anni di esperienza insieme; allo stesso tempo le persone che entrano nell’appartamento possono avvicinarsi al mondo della disabilità e provare a mettere alla prova quei pregiudizi che possono spesso stigmatizzare le persone disabili.foto 1

La partecipazione alla vita e alla rete di relazioni della comunità si basa sul mettersi in gioco in prima persona, ma si rende possibile grazie alla sensibilizzazione all’accettazione della diversità.

In conclusione l’inclusione e l’integrazione possono gettare nuovi collegamenti e reti tra persone all’interno di una comunità, che sempre più avrà una parte attiva nella vita di queste persone.

Inoltre chi volesse partecipare alle serate può chiamare al numero 324 8227248 per prenotare!

Vi aspettiamo numerosi!!!

PRIMO GIORNO DI PRIMAVERA, NUOVA VITA NEL NUOVO APPARTAMENTO!!!

L’inaugurazione dell’appartamento, concesso dall’ATER all’associazione Pianeta Handicap a condizione di renderlo abitabile, ha visto la presenza di autorità, di amici, volontari e naturalmente dei ragazzi che lo abiteranno.

Al suo interno si darà continuità al progetto “AUTONOMIA INSIEME A NOI”, che l’associazione Pianeta Handicap ha intrapreso nel novembre 2013 e che vede 5 persone con disabilità medio lieve, raggiungere gradualmente la loro massima autonomia di vita, con l’obiettivo di una vita il più possibile indipendente. foto-006Il vicepresidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Pd e Ro, dott. Fioravanti ha espresso parole di condivisione, così come la rappresentante della Fondazione Banca del Monte, dott.ssa Cinzia Malin; le due Fondazioni hanno contribuito rispettivamente a sostenere il costo della ristrutturazione e quello degli arredi, con un esito molto funzionale alla destinazione d’uso, che è di tipo quasi familiare.

Hanno portato il loro saluto anche la dott.ssa Di Meo, assessore dei Servizi Sociali del Comune di Rovigo, il rag. Fabbri presidente della Cooperativa Sociale Speranza che ha eseguito i lavori di recupero, Raffaello Bozza la cui ditta ha rifatto l’impianto elettrico, la dott.ssa Gheller e Gabriella Roccato, entrambe del Consiglio Direttivo dell’associazione.

La dott.ssa Maria Chiara Paparella, Direttore dei Servizi Sociali dell’ULSS 19, si è congratulata dell’esito dell’esperienza pilota, anche a nome dell’Azienda ULSS 18.

foto-016

Leda Bonaguro, fondatrice e presidente dell’associazione, ha ringraziato tutti i presenti, con particolare riguardo verso coloro che hanno sostenuto il progetto pilota con risorse, ma anche nei riguardi di chi ha aiutato in modo più semplice, ma non per questo meno importante.

Don Silvio Baccaro ha impartito la benedizione ai presenti e si è prenotato una cena con i ragazzi dell’appartamento, per mettera alla prova le loro capacità culinarie e di autonomia.

Infatti, con l’occasione del nuovo appartamento, saranno attivate le “CENE DEL GIOVEDI’”, aperte a coloro che vorranno essere ospiti dei  nostri ragazzi, conoscerli da vicino e mangiare la cena preparata da loro.

Per accordi sulle cene telefonare il martedì mattina dalle 10 alle 12 al n° 324.8227248.

foto 1

IN EVIDENZA

Dal 2014 la creta in pani utilizzata nei due laboratori di ceramica, L’Edera di Rovigo e Le Farfalle di Castelmassa, è fornita gratuitamente dalla Sig.ra Francesca Marucco, titolare della Ditta “CERAMICHE MARUCCO” di Rovigo, alla quale va il sentito ringraziamento della nostra associazione.
Felici di annoverarla tra i nostri SPONSOR.

Sfoglia la nostra Newsletter

Fascicolo newsletter dicembre 2014 1-001

CONVEGNO “AUTONOMIA UN ANNO DOPO”

DSC_0254Sabato 8 novembre 2014, la prestigiosa Sala Oliva dell’Accademia ha fatto da degna cornice al convegno “Autonomia, un anno dopo: luci ed ombre”, organizzato dall’Ass. Onlus Pianeta Handicap.
Si è trattato di una restituzione alla collettività di un’esperienza residenziale innovativa, intrapresa più di un anno fa, a novembre 2013.
Leda Bonaguro, nel tracciare le linee del progetto, ha precisato che l’esperienza è stata resa possibile da due importanti disponibilità: la prima, dell’Associazione “Gli Amici di Elena”, che ha concesso a Pianeta Handicap di utilizzare un suo immobile; l’altra, della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, che ha dato un consistente sostegno economico.
Bonaguro ha quindi parlato della sfida intrapresa con l’avvio dell’appartamento, confessando che c’è stata nei primi tempi, anche molta paura di non farcela.
Ha aggiunto poi che non ritiene di avere vinto del tutto la sfida, ma di essere sulla strada giusta; ha poi rimarcato la convergenza di forze e di risorse sociali che confluiscono e si confrontano ogni giorno nell’esperienza; educatore, volontario del Servizio Civile, Servizi Sociali, stagisti del CUR e volontari, sono presenti con un orario funzionale alle esigenze della casa, diversificate di giorno in giorno.
In un contesto di grande attenzione e condivisione da parte del numeroso pubblico presente, i relatori che si sono poi succeduti, hanno sviluppato ed approfondito il tema, aggredendolo da varie angolazioni.
Continua a leggere

PRIMO GIORNO DI PRIMAVERA, NUOVA VITA NEL NUOVO APPARTAMENTO!!!

L’inaugurazione dell’appartamento, concesso dall’ATER all’associazione Pianeta Handicap a condizione di renderlo abitabile, ha visto la presenza di autorità, di amici, volontari e naturalmente dei ragazzi che lo abiteranno.

Al suo interno si darà continuità al progetto “AUTONOMIA INSIEME A NOI”, che l’associazione Pianeta Handicap ha intrapreso nel novembre 2013 e che vede 5 persone con disabilità medio lieve, raggiungere gradualmente la loro massima autonomia di vita, con l’obiettivo di una vita il più possibile indipendente. foto-006Il vicepresidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Pd e Ro, dott. Fioravanti ha espresso parole di condivisione, così come la rappresentante della Fondazione Banca del Monte, dott.ssa Cinzia Malin; le due Fondazioni hanno contribuito rispettivamente a sostenere il costo della ristrutturazione e quello degli arredi, con un esito molto funzionale alla destinazione d’uso, che è di tipo quasi familiare.

Hanno portato il loro saluto anche la dott.ssa Di Meo, assessore dei Servizi Sociali del Comune di Rovigo, il rag. Fabbri presidente della Cooperativa Sociale Speranza che ha eseguito i lavori di recupero, Raffaello Bozza la cui ditta ha rifatto l’impianto elettrico, la dott.ssa Gheller e Gabriella Roccato, entrambe del Consiglio Direttivo dell’associazione.

La dott.ssa Maria Chiara Paparella, Direttore dei Servizi Sociali dell’ULSS 19, si è congratulata dell’esito dell’esperienza pilota, anche a nome dell’Azienda ULSS 18.

foto-016

Leda Bonaguro, fondatrice e presidente dell’associazione, ha ringraziato tutti i presenti, con particolare riguardo verso coloro che hanno sostenuto il progetto pilota con risorse, ma anche nei riguardi di chi ha aiutato in modo più semplice, ma non per questo meno importante.

Don Silvio Baccaro ha impartito la benedizione ai presenti e si è prenotato una cena con i ragazzi dell’appartamento, per mettera alla prova le loro capacità culinarie e di autonomia.

Infatti, con l’occasione del nuovo appartamento, saranno attivate le “CENE DEL GIOVEDI’”, aperte a coloro che vorranno essere ospiti dei  nostri ragazzi, conoscerli da vicino e mangiare la cena preparata da loro.

Per accordi sulle cene telefonare il martedì mattina dalle 10 alle 12 al n° 324.8227248.

foto 1

CONCERTO IN ROTONDA

VTS_01_1Sabato 14 giugno 2014, nella splendida cornice della Chiesa della Beata Vergine del Soccorso di Rovigo (Rotonda), alle ore 18:30 ha avuto luogo il concerto di ringraziamento, per ricordare il 15° anniversario della fondazione dell’Associazione Pianeta Handicap.

IL SALUTO DELLA PRESIDENTE
DELL’ASSOCIAZIONE:
“Saluto e ringrazio tutti per essere qui.
Poche parole per dire il perché di questo evento.
Abbiamo ritenuto opportuno ricordare in qualche modo l’anniversario di 15 anni dalla Fondazione dell’Associazione Pianeta Handicap ed è venuto naturale pensare alla Musica, che è un linguaggio universale al massimo livello.
Abbiamo chiamato questo concerto “di ringraziamento” in senso generale, come segno di riconoscenza a tutti coloro che ci sono stati vicini nello svolgimento delle varie attività, dal 1999 a tuttoggi.
Chi sono? Chi ringraziamo?

Sono i nostri amici speciali, che ci stimolano a fare sempre di più, e le loro famiglie.
Continua a leggere

AUTONOMIA INSIEME A NOI

foto1Venerdì 18 ottobre 2013, alle ore 16:30, presso la Sala Consiliare della Provincia di Rovigo, si è tenuto il Convegno dal titolo “Autonomia insieme a noi e non dopo di noi”,  nel corso del quale è stato presentato il nuovo progetto di un  gruppo appartamento che partirà a metà novembre e che rappresenta  la naturale evoluzione dei fine settimana in autonomia, che l’Associazione Pianeta Handicap ha svolto dal 2005 fino ad oggi, ed ha gli stessi obiettivi, che sono quelli di valorizzare al massimo le autonomie dei nostri ragazzi, fino a pensare ad una totale autogestione nel tempo, di gruppi limitati a 3-4 persone. “Autonomia insieme a noi”, perchè il momento giusto per rendere autonomi i figli disabili può esserci solo quando i genitori sono ancora in vita e non dopo; spesso sono propri i genitori a non essere pronti ad accettare il cambiamento nel figlio con disabilità e non vogliono pensare al “dopo”; il concetto di “fine vita” non è gestibile emotivamente dalla nostra società.
Continua a leggere

CAMPIONI REGIONALI

Foto di gruppo con coppa e medaglieDomenica 7 aprile è stata certamente una giornata memorabile per gli atleti del basket di Pianeta Handicap di Rovigo che a Cerea hanno conquistato il titolo di Campioni Regionali di Basket unificato, per il secondo anno consecutivo.
Il Team Edera di Pianeta Handicap è stato molto impegnato, perché nella stessa mattinata ha dovuto recuperare la partita cui non aveva potuto partecipare a causa della neve, nonchè giocare una seconda partita, a conclusione del campionato regionale.
Le aspettative di ragazzi, allenatori, dirigenti e famigliari, non erano volte ad assaporare la vittoria, perché si temeva l’effetto negativo della stanchezza per la doppia prova.
Invece, con la squadra STEP Abano c’è stata una prima vittoria, con un punteggio di 24 a 20, grazie ai 6 canestri di Mauro Rizzato, mattatore della squadra, ed ai 3 di Filippo Suman, oltre a quelli di Walter Zagato, Federica Zagato e Stefano Braghin.
Si sono poi succedute due partite fra altre squadre ed a fine mattinata c’è stato l’incontro-scontro tra le squadre che si contendevano entrambe il campionato, ossia tra Pianeta Handicap ed i Baskettosi di Treviso.
La partita è stata molto impegnativa e combattuta, perché era in gioco il titolo di campioni; al secondo tempo le squadre erano in parità come punteggio, ma poi la tenacia dei ragazzi del Basket Edera ha avuto il sopravvento, concludendo con punteggio di 22/17. Continua a leggere

TROPPI 3 INCONTRI ? NO TROPPO POCHI !

2Sabato scorso in Accademia si è svolto il secondo incontro del ciclo “La cultura della Diversità ” sul tema della Creatività.

Dopo il saluto del Presidente dell’Accademia e della Fondazione Banca del Monte, il Direttore dei Servizi Sociali dell’Azienda Ulss 5, Urbano Brazzale ha espresso la sua  condivisione agli incontri proposti in tema di disabilità, come occasione di approfondimento e di riflessione per tutti. Ha quindi confermato la sua disponibilità ad operare in rete con le associazioni, riservandosi peraltro la regia delle azioni innovative da intraprendere .

La presidente dell’associazione Pianeta Handicap che ha organizzato il ciclo di incontri, in risposta a qualche osservazione pervenutale circa la supposta ridondanza dei 3 sabati di seguito, ha ribadito con fermezza che sono troppo poche le occasioni in cui si parla della disabilità. Quindi 3 incontri sono troppo pochi e non troppi !

Il Direttore della Fondazione La Ghironda di Bologna, prof. Vittorio Spampinato,invitato a svolgere la sua Relazione sulla creatività, ha introdotto  il tema della contaminazione tra arte e natura , nonché tra sogno ed espressione creativa in varie forme .Si è poi soffermato ad illustrare il significato di Land Art,quale estetica della natura, come fusione tra colore, materia, paesaggio ed ha invitato i presenti a visitare la Ghironda, ove tale connubio avviene in un  unicum di valore ambientale ed artistico.

Tra le attività della Fondazione ha inoltre evidenziato i vari percorsi di integrazione posti in essere, sia con scuole che con altre Istituzioni del territorio, tutti rivolti a far emergere il fare creativo , tramite l’espressione della fantasia  personale nelle più disparate forme e modalità di realizzazione.

Di seguito Gabriella Roccato dell’associazione Pianeta Handicap , responsabile del Laboratorio Le Farfalle di Castelmassa, ha illustrato in modo appassionato e con varie foto,   le occasioni di socializzazione  tra ragazzi e volontari e le creazioni ceramiche che nascono in tale contesto di grande condivisione, ove l’intelligenza delle mani riesce a trovare nuovi e propri canali espressivi.

Adelia Ciciliato, responsabile del Laboratorio Mosaico’s Friends ad Adria, anch’essa con l’aiuto di immagini, ha reso testimonianza del grande percorso creativo posto in essere da qualche anno, tramite le tessere musive opportunamente posizionate a formare quadri anche di grandi dimensioni.

Ha poi aggiunto come la tecnica musiva di sia dimostrata particolarmente adatta a stimolare l’attenzione e la creatività delle persone autistiche .

Quale altra espressione creativa, con l’ausilio della poetessa Angioletta Masiero, si è entrati nel mondo “autistico” di Elisa, ragazza di Schio che non parla ma si esprime tramite la Comunicazione Facilitata.

I suoi versi, semplici ma diretti ed incisivi, hanno commosso alcuni dei presenti ed hanno fatto capire la ricchezza ,la profondità e la eccezionale sensibilità di chi viene ritenuto disabile.

Sabato 6 maggio, sempre all’Accademia, si svolgerà il terzo incontro, sul tema : Lavoro per essere simile agli altri .